Al pronto soccorso dell’ospedale di Capri giovane ungherese ubriaco dà in escandescenze

Tenta di soffocare un infermiere e aggredisce un medico e un altro paramedico.

Notte movimentata sull’isola

foto

Un medico e due infermieri in servizio all’ospedale Capilupi di Capri sono stati aggrediti nella notte da un giovane di nazionalità ungherese che, trovato in strada in stato confusionale dovuto all’abuso di sostanze alcooliche, era stato portato al pronto soccorso dall’ambulanza del 118.
Il ragazzo, che si trovava sull’isola insieme a un amico per trascorrere un periodo di vacanza e che aveva scelto per dormire un giaciglio di fortuna sulla pubblica strada, mentre era sottoposto alle terapie del caso all’interno del pronto soccorso ha iniziato a dare in escandescenza cominciando a colpire qualunque cosa gli capitasse a tiro.
In particolare ha preso di mira un infermiere, lo ha spinto contro una parete stringendogli le mano intorno al collo e cercando di soffocarlo. Sono intervenuti i suoi colleghi che a loro volta sono stati aggrediti dal giovane violento che ha anche strappato le divise al personale di turno.
Immediata la richiesta di aiuto al commissariato di polizia che ha immediatamente inviato una volante. All’arrivo dei poliziotti il ragazzo si è calmato. E’ stato portato in commissariato insieme all’amico per gli accertamenti, l’identificazione e l’avvio delle indagini. Il medico e i due infermieri feriti sono stati refertati e medicati dagli stessi colleghi del pronto soccorso: per fortuna nulla di grave per loro.
E’ stata una notte di super lavoro per il 118: ben 4 gli interventi effettuati a Capri in poche ore e quasi tutti legati all’abuso di alcool

 

Fonte caprinews.it

Precedente Lemon Jazz Festival sul palco il Roy Hargrove Quintet Successivo A "Vietri Cultura" l’orchestra Sonora Junior Sax