Ancora ferma la funicolare di Capri, il bus sostitutivo va in panne

Passeggeri costretti a scendere durante il percorso. Proteste per il trasporto pubblico che continua a provocare disagi

foto

Non basta l’autobus sostitutivo, qui – come accaduto stasera – c’è bisogno del sostitutivo del sostitutivo. Perdonateci il gioco di parole, la situazione del trasporto pubblico sull’isola di Capri è davvero seria e i disagi sono sotto gli occhi di tutti. La funicolare è ormai chiusa da oltre tre mesi per lavori di manutenzione e di sostituzione dei motori. Il collaudo ancora non c’è, per cui la riapertura continua a slittare e al momento non è possibile sapere una data certa.
Il servizio sostitutivo della funicolare è garantito da pochi bus che fanno la spola tra Marina Grande e il centro di Capri. Questa sera poco prima delle 19 la ciliegina sulla torta: uno dei pulmini sostitutivi, colmo di passeggeri, è andato in tilt per un problema tecnico ed ha dovuto interrompere la corsa durante il percorso in via Provinciale Marina Grande vicino al supermercato Superò (nella foto). I passeggeri sono stati fatti scendere ed hanno dovuto attendere un altro autobus, giunto in pochi minuti.
Immancabili le proteste e i malumori per i continui disagi.
Da più parti si chiede il potenziamento del servizio e almeno il raddoppio dei bus in esercizio per far fronte alle esigenze di mobilità dell’isola.

 

Fonte caprinews.it

 

Precedente Il pilota vicano Giò Di Somma in evidenza sul circuito del Mugello Successivo Il 63esimo palio delle Repubbliche Marinare a Genova