A Capri Cecilia Rodriguez finisce in commissariato

Il  permesso di soggiorno era realmente scaduto

 

foto

Fuori programma in commissariato a Capri per la showgirl argentina Cecilia Rodriguez. Motivo? Il permesso di soggiorno scaduto. La sorella di Belen, che si trova da alcuni giorni sull’isola azzurra per partecipare ad una manifestazione di sport e spettacolo insieme al fidanzato Ignazio Moser, è stata convocata nella tarda mattinata di oggi negli uffici di polizia. Tutta “colpa” di un siparietto con il direttore di “Chi” Alfonso Signorini: nel corso di una diretta web proprio da Capri, è stato infatto rivelato il particolare del permesso di soggiorno scaduto.
La polizia questa mattina ha deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo era iniziata a circolare in rete, sui social network e sui siti di gossip e che avevamo riportato anche noi di “caprinews.it”.
Una pattuglia di agenti si è presentata nell’hotel di Anacapri dove alloggia Cecilia Rodriguez, che è stata identificata e “invitata” a recarsi negli uffici del commissariato. Qui, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da un po’ di tempo.
La showgirl è stata pertanto invitata dai poliziotti di Capri a presentarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione ed evitare l’avvio delle procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.
Per ora, però, la vacanza caprese può continuare: eccola in questa foto che pubblichiamo in alto, con il “lato B” in bella mostra, appena rientrata in hotel dopo la parentesi imprevista in commissariato.

Fonte caprinews.it

Precedente Sereno Variabile mira su Sorrento Successivo Controlli antidroga in costiera, e scattano anche le manette