Capri-Sorrento, collegamento elettrico da 40 milioni

Sarà realizzato da Prysmian con un cavo in gran parte sottomarino ad Arco Felice

 Risultati immagini per PrysmianCostiera sorrentina – Un nuovo collegamento elettrico sottomarino fra l’isola di Capri e Sorrento del costo da 40 milioni sarà realizzato da Prysmian con un cavo in gran parte sottomarino ad Arco Felice.

Questa azienda si è aggiudicata un contratto da Terna, che opera nel sistema di trasmissione nazionale italiano, al termine di una gara con bando europeo per la realizzazione del nuovo collegamento elettrico.

La Prysmian S.p.A. è un’azienda italiana che ha la sua sede a Milano, ed è specializzata telecomunicazioni e di fibre ottiche, e leader mondiale del settore ed è quotata alla Borsa di Milano, e mette a disposizione la sua esperienza e tecnologia in questo progetto che andrà a mettere in opera.

Come è scritto in un comunicato diramato sul sito della stessa società: “Il progetto prevede l‘installazione “chiavi in mano” di un sistema in cavo ad alta tensione in corrente alternata da 150 chilovolt dalla stazione di Sorrento alla stazione elettrica posizionata nell‘isola ecologica di Gasto a Capri, lungo un tracciato che include circa 16 chilometri di rotta sottomarina e tre chilometri sulla terraferma.” Il tutto rientra in quel progetto Capri-Torre Annunziata acquisito da Terna nel 2013, che  deve portare nell’isola azzurra questa corrente alternata sia con questo cavo sottomarino che con un altro sulla terra ferma, della lunghezza di 31 chilometri.

La finalizzazione dell’opera, che è poi il completamento del suddetto progetto Capri-Torre Annunziata, sarà attuata entro il 2019.

 

GISPA

 

Precedente Approvato il bilancio annuale a Sorrento Successivo Campi elettromagnetici: non ci alterazioni a Massa Lubrense