Ci siamo! Il Torneo delle Sirene-Msc Cup parte

Al via la 5^ edizione del grande calcio giovanile italiano ed estero

   

Sorrento – Ci siamo! Tra poche ore parte la 5^ edizione del Torneo delle Sirene – Msc Cup, in cui ci sarà la vetrina del grande calcio giovanile italiano ed estero.

Gli scenari su cui si affronteranno i ragazzi della categoria 2004, saranno il campo Italia di Sorrento e lo stadio comunale di Sant’Agnello, lo start sarà dato il 5 aprile e si affronteranno sedici squadre fino all’8 aprile. Quattro giorni in cui questi ragazzi daranno il loro meglio per arrivare non solo a conquistare il prestigioso torneo ma soprattutto nel mettersi in luce sotto i riflettori dei personaggi del calcio che conta che li possono fare spiccare il volo verso quel sogno che loro tanto desiderano, la Serie A. Nella terra delle sirene, il torneo che è stato organizzato dal comitato composto dal presidente, Raffaele Ruggiero e dall’ex calciatore del Sorrento, Giuseppe Incarnato, con il patrocinio del comune sorrentino, vedrà mettersi in luce ragazzi delle squadre italiane come Lazio, Sampdoria, Milan, Taras Taranto, Nick Bari, Invicta Matera, San Giorgio, Capezzano Pianore e Virtus Junior Napoli, compresi quelli nostrani: Accademia Sorrento e Sant’Agnello. Tra le outsider c’è l’Atletico Madrid che è tra le grandi favorite che darà battaglia per aggiudicarsi per la prima volta il torneo che ha visto fino ad oggi primeggiare: Juventus (2014), Nick Bari (2105), Milan (2016, 2017).

Dal Nord Europa scenderanno le squadre ‘vichinghe’: due le svedesi che sono il Djurgårdens e l’Hammarby, poi l’Honka dalla Finlandia, mentre anche l’Est Europa avrà la sua rappresentante, lo Smena Mosca.

Le 16 squadre sono divise in 4 gruppi dove le prime 2 classificate staccheranno il pass per i quarti di finale in un lungo ed estenuante cammino che porterà poi alla finale in programma domenica 8 aprile alle 10.30 presso lo Stadio Italia.

Saranno delle partite da vedere ma soprattutto da gustarsi con questa balda, vivace e baldanzosa gioventù che per mettersi in mostra darà il meglio di se stessi, ed allora benvenuti a tutti ed al loro seguito. Che vinca lo sport ed il fair play, con qualcuno di loro che abbia il lasciapassare per qualche squadra di grande calibro.

 

GISPA

 

Precedente Piano di Sorrento, operazione ‘Pasquetta Sicura’ DEI caschi bianchi Successivo Gaetano Spampanato, il centenario per 61 anni negli USA