Colloqui di Salerno, la performance di Carlo Faiello in omaggio ad Annabella Rossi

Saranno “Le musiche dei poveri” al centro del decimo appuntamento

Saranno “Le musiche dei poveri” al centro del decimo appuntamento dei “Colloqui di Salerno 2023-2024 – ‘Vivere la realtà è già scienza’”, dedicati all’antropologa romana Annabella Rossi, a cura di Vincenzo Esposito e del Laboratorio interdipartimentale di Antropologia “Annabella Rossi” – Unisa. L’incontro si terrà lunedì 13 maggio 2024, Al Campus di Fisciano alle ore 12:00 e al Complesso San Michele-Fondazione Carisal, alle 17:00.

Elemento dominante della performance sono i testi di Annabella Rossi. Un ruolo speciale nella narrazione è affidato alla musica di Carlo Faiello che, attraverso le sue canzoni, commenta dal vivo le ricerche e le varie fasi dell’opera dell’antropologa romana. Ingresso libero.

Carlo Faiello: Voce e Chitarra, Antonella Maisto: Voce, Vittorio Cataldi: Fisarmonica, Edo Puccini: Chitarra battente, Valentina Martiniello: Voce Recitante.

Carlo Faiello nasce a Napoli. Compositore, ricercatore, cantautore.

Si diploma presso il Conservatorio della sua città. Inizia la sua attività da professionista nell’orchestra di Roberto De Simone. Dal 1984 al 1998 fa parte della Nuova Compagnia di Canto Popolare, collaborando sia come contrabbassista che come autore/compositore. Compone Testi e Musiche per i progetti discografici e/o Teatrali di Roberto Murolo, Lina Sastri, Maria Nazionale, 99 Posse, Isa Danieli ecc.

Negli anni Novanta 1993 esordisce come Folksinger pubblicando il suo primo lavoro discografico: Cambierà (PolyGram).

Nel 2001pubblica Le Danze di Dioniso (Oriente Muzik, Berlino). Dal 2002 partecipa ai Festival più prestigiosi, sia in Italia che in Europa. Nel 2005 Squlibri Editore Roma pubblica il suo Libro + Cd “Il Suono della Tradizione”. Nel 2005 partecipa come arrangiatore al Cd di Dario Fo “Sciascià”. Nel 2010 pubblica Tra il Sole e la Luna (Rai Trade). Dal 2011 inizia un’intensa attività di “Teatro in Musica” con la realizzazione di opere come: “La Cantata dei pastori in Forma Concerto”; “Carnascialata”; “Alla corte di Pulcinella”; “Miserere”.

Dal 2002 è il responsabile de “La Notte della Tammorra”.

Attualmente dirige il Centro di Cultura “Domus Ars” sito nel centro storico di Napoli.

I Colloqui di Salerno 2023-2024 – Annabella Rossi: ‘Vivere la realtà è già scienza’”, godono del patrocinio e del contributo dell’Università degli Studi di Salerno Dispac-Dipartimento di Scienze del patrimonio culturale, Disuff-Dipartimento di Scienze umane filosofiche e della formazione, Disps-Dipartimento di Studi politici e sociali, CBA-Centro Bibliotecario d’Ateneo e del Comune di Salerno e della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. Hanno patrocinato l’iniziativa, che vede la partecipazione di 15 06|Film e dell’Icpi (Istituto centrale per il patrimonio immateriale del Ministero della Cultura), anche la Siac (Società italiana di antropologia culturale), il CEiC-Centro etnografico delle Isole campane (Istituto di Studi Storici e Antropologici) e Kurumuni Edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.