Costiera sorrentina, firmata ordinanza per divieto mezzi pesanti sulla SS145

Hanno messo nero si bianco i responsabili dei comandi di polizia locale dei Comuni costieri. L’accordo scaturisce dai tavoli tecnici che sono stati organizzati dal prefetto di Napoli, Michele di Bari, per decongestionare l’arteria, in particolare durante i mesi di maggiore afflusso di turisti

Costiera sorrentina – È stata firmata l’ordinanza per il divieto mezzi pesanti sulla strada statale 145 Sorrentina.

Hanno messo nero si bianco i responsabili dei comandi di polizia locale dei Comuni costieri. L’accordo scaturisce dai tavoli tecnici che sono stati organizzati dal prefetto di Napoli, Michele di Bari, per decongestionare l’arteria, in particolare durante i mesi di maggiore afflusso di turisti.

Alla riunione erano presenti i sindaci delle cinque cittadine dove vigerà il divieto, ed anche quello di Massa Lubrense, dove non ci sarà nessun divieto, i rappresentanti delle associazioni operanti nel comparto turistico e quelle degli autotrasportatori ed insieme hanno concordato di imporre una stretta alla circolazione dei tir che abbiano una portata superiore alle 7,5 tonnellate.

I tir con la suddetta portata superiore, non potranno circolare dal 15 maggio 2024 dalle ore 9 alle ore 14 e dalle ore 18 alle ore 22. Il fermo “sarà in vigore anche nei giorni festivi (tutte le domeniche e giovedì 15 agosto), facendo salve le disposizioni del ministero della Infrastrutture e dei Trasporti, relativamente ai giorni festivi”.

Dal divieto sono esclusi i veicoli in servizio di emergenza o di intervento, quelli che trasportano presidi sanitari o impiegati in servizi di pubblica utilità. Sono anche esclusi ai mezzi intestati a ditte o società con sede operativa sul territorio della costiera sorrentina. All’atto del controllo il conducente dovrà esibire valida documentazione attestante la sede operativa della società.

GiSpa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.