Evade 2mln di euro, imprenditrice cinese nel mirino della GdF

Titolare di un megastore esercente l’attività di commercio al dettaglio di detersivi, casalinghi e articoli vari ubicato a Torre del Greco

Militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata hanno dato esecuzione  a un decreto di sequestro preventivo, diretto e per equivalente, per l’importo  di € 1.718.565,68, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su conforme richiesta della questa Procura della Repubblica, nei confronti di una imprenditrice di nazionalità cinese, titolare di un megastore esercente l’attività di commercio al dettaglio di detersivi, casalinghi e articoli vari ubicato a Torre del Greco, indagata per i reati di cui agli artt. 4 (Dichiarazione  infedele)  e  5 (Omessa dichiarazione) del D. Lgs. n. 74/2000.

In particolare, sulla base della ricostruzione effettuata nel corso di una verifica fiscale eseguita dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Torre del Greco, è emerso che l’imprenditrice avrebbe:

–  omesso la presentazione delle dichiarazioni ai fini Iva per gli anni dal 2019 al 2022, in presenza di un’imposta dovuta pari a € 1.222.366,22

–  presentato una dichiarazione infedele ai fini II.DD. per gli anni 2020 e 2021, indicando elementi passivi inesistenti pari a € 1.153.952 e generando così un’imposta evasa pari a € 496.199,46

Alla luce delle risultanze emerse, è stata, pertanto, emessa la misura cautelare reale nei confronti della indagata, pari all’importo indebitamente sottratto alle casse dello Stato.

L’esecuzione del provvedimento di sequestro, tuttora in corso, ha ad oggetto beni mobili e disponibilità finanziarie riconducibili all’impresa e alla sua titolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.