Formula Uno, GP Gran Bretagna 2024: le pagelle di Carlo Ametrano

Lewis Hamilton vince a casa sua battendo ogni tipo di record. Nona vittoria sul tracciato di Silverstone

(Fonte vivicentro.it – Di Redazione Sportiva)


Ha fatto la storia ed è stato perfetto. Lewis Hamilton vince a casa sua battendo ogni tipo di record. Nona vittoria sul tracciato di Silverstone. Nessuno come lui in Formula 1. In un Gran Premio nel quale di certo non sono mancate le sorprese: la pioggia su tutte. Il meteo è stato infatti il vero problema per tutte le scuderie. Mercedes nella strategia non ha sbagliato niente, anche se ha dovuto fare affidamento su Hamilton a seguito del ritiro di George Russell. Secondo posto per Max Verstappen, anche lui autore di un’ottima rimonta grazie alla gomma Hard. Terzo, invece, Lando Norris ma anche questa volta l’idea è che McLaren abbia sprecata la grande chance di poter portare a casa la vittoria. La vettura c’è e oggi anche Norris non ha commesso errori. Discorso diverso, però, va fatto per il team che non è riuscito a realizzare la miglior strategia per provare a portare a casa il successo. Solo quinto Sainz, quattordicesimo addirittura Leclerc. Oggi abbiamo ascoltato per la nostra rubrica “Un voto per la Formula Uno” lo scrittore stabiese Carlo Ametrano, autore del libro “Ayrton… per sempre nel cuore” e grande appassionato di Formula Uno. Con lo scrittore è stato fatto il punto sul Gran Premio svolto ieri a Silverstone.

Pubblichiamo l’estratto dell’intervista telefonica

Ciao Carlo, prima di iniziare con il pagellone ti chiediamo una considerazione sulla gara.

“Ti dico subito: sono in lacrime. Nessuno come lui, nessuno come Lewis. Incredibile. E’ stata una gara incredibile: non vedevo un Gran Premio così da anni. Hamilton ha scritto ancora la storia: 9 successi a Silverstone è una roba pazzesca, pura leggenda”.

Primo posto per Lewis Hamilton, che emozione! Voto?

“Non ha voti per poterlo descrivere. Possiamo dargli qualsiasi voto, oggi Hamilton è leggenda. Non c’è altro da aggiungere”.

Seconda piazza per Max Verstappen. Voto?

“Lui sta ottenendo punti per arrivare al titolo. Anche in questa gara, comunque, si piazza davanti ai rivali. Voto 8“.

Terzo posto per Lando Norris. Che ne pensi?

“Ci si aspettava qualcosa in più. La McLaren può però dire la sua. Voto 8”.

Quarta piazza per un Oscar Piastri. Voto?

“La McLaren c’è e lo sta dimostrando. Peccato per la strategia. Voto 7”.

Quinto invece la prima e unica Ferrari a punti, quella di Sainz. Che ne pensi?

“Non voglio assolutamente dire niente. Non ho peli sulla lingua. Ferrari merita 1. Non c’è altro da aggiungere. Ogni anno si dice che si punta a vincere e dopo due-tre mesi se ne parla l’anno prossimo. Lo stanno dicendo da anni, ora basta. Non si può fare così. Che macchina daranno a Hamilton? Non so”.

Sesta piazza per un super Hulkenberg. Come valuti la sua gara?

“Io l’ho detto già l’altra volta e continuerò a ridirlo: è un top driver. Anche questa volta lo ha dimostrato. È fortissimo. Voto 8”.

Che mi dici della settima posizione di Lance Stroll?

“Ha fatto il suo, buona zona punti. Voto 6.5”.

Segue Fernando Alonso. Voto?

“Sta facendo gli ultimi sforzi, penso sia a momenti per ritirarsi. Voto 6”.

Che voto dai al nono posto di Albon?

“Lui è molto bravo. Buona gara. Voto 6.5”.

Cosa mi dici invece della decima piazza di Tsunoda?

“Cara Red Bull, cosa aspetti a mettere Tsunoda vicino Verstappen?

Perez ormai dorme e, a proposito, ne approfitto: deve svegliarsi. Penso che non arriverà a fine anno. Alla fine ci metteranno Ricciardo che fa parte della famiglia Red Bull e perché non darà tanti problemi a Verstappen come invece darebbe Tsunoda. Voto 8”.

Carlo noi ti facciamo i complimenti e ti ringraziamo. Diamo appuntamento ai nostri ascoltatori tra due settimane per il Gran Premio in Ungheria. Ci vuoi aggiornare sui tuoi appuntamenti?

“I due tra gli eventi più importanti della mia lunga stagione sono già andati. Il Senna Day è stato incredibile, così come l’Orgoglio Motoristico Romano svolto a Roma. Davvero incredibile: ringrazio a tal proposito Stefano Pandolfi, presidente dell’evento, per la meravigliosa accoglienza che mi ha riservato. Ci terrei anche a ricordare che si è concluso il Senna Day. È stato fantastico. Sono arrivate persone da tutto il mondo. Davvero incredibile. Potessi dare un voto darei 11. È stato tutto perfetto, è andato tutto alla grande. Una serata eccezionale. Non abbiamo ancora finito, però: oltre a ciò, ovviamente, avremo anche il Minardi Day, imperdibile, nel mese di agosto, oltre alle mie ospitate il giovedì sera su Odeon tv da Filippo Gherardi e Martina Renna che, ovviamente, ringrazio come sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.