La donna figura di spicco a Massa Lubrense

Non solo nella vita di tutti i giorni ma anche in vari campi come in quello dell’arte con delle mostre

 

 28472205_1646806025368229_8123357457193359597_n.jpgMassa Lubrense – Nel giorno in cui in America ‘nacque’ questa giornata nel 1909, ma il seme fu gettato due anni prima, nella cittadina costoeria si mette in risalto la donna che è una figura di spicco non solo nella vita di tutti i giorni ma anche in vari campi come quello dell’arte con delle mostre.

Così nella Sala delle Sirene con la cerimonia di apertura della mostra Storie di donne “artistiche”, prende il via una serie di manifestazioni che vedono protagonista il gentil sesso.

Giovedì 8 marzo – ore 18,00 – Sala delle Sirene: cerimonia di apertura della mostra Storie di donne “artistiche”. Si tratta della più bella esposizione di arte moderna e contemporanea mai realizzata a Massa Lubrense. Dedicata alle donne nel giorno della loro festa, la mostra gode del nostro sostegno e della nostra collaborazione, per cui tutti i soci ed aderenti all’Archeoclub non possono assolutamente mancare.

28577589_1646805938701571_2550448591251517441_n.jpg

Venerdì 9 marzo – ore 17,00 – Atrio palazzo municipale: apertura della spettacolare mostra fotografica di Costanza Filangieri di Candida “Riflessioni massesi”, un’autentica sorpresa per quanti amano la fotografia e Massa Lubrense.

Venerdì 9 marzo – ore 18,00 – Sala delle Sirene: presentazione del saggio «Lettere da un marito lontano, vite delle donne degli emigrati massesi», a cura di Roberta Gambardella e Ilenia Imperato, volontarie del Servizio Civile Nazionale, con la partecipazione di Claudia Scaramellino e con le letture di Giulio Iaccarino. Le giovani hanno rispolverato i fascicoli dell’ex ECA (Ente Comunale di Assistenza), ritrovando le commoventi lettere scritte dagli emigranti massesi alle loro famiglie, nel periodo storico fra le due guerre mondiali e nell’immediato dopoguerra.

28577726_1646805995368232_2284983807461228180_n.jpg   28660507_1646806078701557_68927039516359661_n.jpg

Mercoledì 14 marzo – con inizio alle ore 9,00 – Palazzo Gravina (Napoli): Giornata di studi e mostra su Crapolla. Sull’importanza di questa prestigiosa iniziativa, voluta alla nostra Valentina Russo, ogni commento appare superfluo. Vi allego il programma con un pressante invito ad essere presenti.

Giovedì 15 marzo – ore 18,30 – Sala Pro Loco in Viale Filangieri: terzo incontro sui tesori archeologici di Massa Lubrense. Ancora protagonisti i nostri giovani del Servizio Civile Nazionale: si parla della necropoli del Deserto.

Venerdì 16 marzo – ore 18 – Sala delle Sirene: Francesco Paolo Oreste con Sonia Bernardo presenterà libro «Donne. Quotidianità senza luce», una raccolta di racconti di Agata Piromallo Gambardella, accompagnata dalle letture di Marilù Ruggiero.

Giornata di Studi_San Pietro a Crapolla.jpg

Precedente La terra dei golosi Sorrento, arriva Chocoland Successivo "La semplicità ingannata" in scena a Salerno