Movida da incubo nella notte

Dei ragazzi ubriachi nel cuore della notte decidono di devastare auto in sosta

 

Sorrento – Nella notte tra il 30 giugno ed il 1 luglio c’è stata una movida notturna da incubo, dei ragazzi ubriachi decidono di devastare auto in sosta in via degli Aranci. Immagine correlata

Come al solito quando questi escono dai locali notturni dove hanno bevuto un po’ di tutto, si credono di compiere delle bravate e di essere dei super uomini con tutto quello hanno in corpo, e così si sono dati alla pazza gioia.

Gioia che però non è durata molto poiché quello che stavano attuando è stato visto dal titolare di un bar della stessa strada, così l’uomo ha allertato il distaccamento sorrentino dell’istituto di vigilanza Hermes. Quando il quartetto ha visto l’auto della vigilanza è fuggito a gambe elevate per via Marziale, ma non sono stati dei marziani perché sono stati bloccati.

I vigilantes hanno allertato i carabinieri di Sorrento, coordinati dal luogotenente Nicola Mariniello e comandati dal capitano Marco La Rovere, che subito si sono portati sul luogo ed hanno proceduto a trasferire il quartetto, di cui uno di loro aveva ancora la maglia sporca di sangue perché si era procurato un ferita nella bravata che aveva combinato, nella Caserma di via Bartolomeo Capasso.

L’accaduto fa alzare l’asticella della messa in guardia di cosa accade durante la movida di notte nella Costiera.

 

GISPA

 

Precedente Diego De Silva con ‘Superficie’ a Villa Fondi Successivo Su un treno Eav mezzogiorno quasi di fuoco