Nei Campi Flegrei scosse sismiche

Sono state registrate nel pomeriggio del 12 marzo tra 14.34 alle 15.09

 

 Redazione – Sono state avvertite delle scosse sismiche nei Campi Flegrei e sono state registrate nel pomeriggio del 12 marzo tra 14.34 alle 15.09, hanno provocato molta paura ma niente panico.

L’Osservatorio Vesuviano ha registrato il primo evento sismico alle ore 14.34 con magnitudo 0.4, localizzato nella zona dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, seguita quattro minuti dopo da una di magnitudo 0.8, in piena Solfatara, entrambe ad una profondità di 1 chilometro. Ma lo sciame sismico non si è fermato perché sempre nello tesso epicentro, Pisciarelli, sono state avvertite chiaramente, anche dalla popolazione, alle 14.58 ed alle 15.09 due scosse ad una profondità di circa 2 chilometri rispettivamente di magnitudo 1.8 e 2.4.

Questo fenomeno rientra nella normale attività dell’area vulcanica attiva dei Campi Flegrei, ma ha agitato la cittadinanza di Pozzuoli, ma che è niente di differente dalla normale evoluzione di un vulcano attivo, che ogni tanto libera l’energia accumulata trasformandola in onda sismica.

L’Osservatorio Vesuviano ha riferito di non fare allarmismi perché tutto rientrerebbe nella dinamica dello stato di allerta giallo della caldera dei Campi Flegrei, nella normale attività del territorio e sta monitorando la situzaione.

 

GISPA

 

Precedente Sorrento, mostra fotografica “Gli Incappucciati” Successivo Grossa frana nella zona di Ponte Orazio