Presentata la ‘Crociera della Musica Napoletana’ della Msc Crociere

L’undicesima edizione evento itinerante teso alla promozione della cultura partenopea

L'immagine può contenere: 7 persone, persone sedute
Foto tratta dal diario di Facebook di Crociera della Musica, Arte e Cultura Napoletana

 

Redazione – È stata presentata l’undicesima edizione della ‘Crociera della Musica Napoletana’ che è un evento itinerante teso alla promozione della cultura partenopea organizzato da Scoop Travel, in collaborazione con MSC Crociere.

Nella conferenza stampa è stato detto che questa edizione si svolgerà dal 15 al 22 ottobre 2018 a bordo di MSC Seaview, la nuova nave della flotta MSC Crociere che sarà varata nel prossimo giugno e si preannuncia “la più grande mai costruita da un cantiere navale italiano”. Un itinerario affascinante, queste le tappe della crociera: Messina, La Valletta, Barcellona, Marsiglia e Genova, città della cultura mediterranea accomunate a Napoli da un sottilissimo filo conduttore che, partendo dal mare nostrum, va a mescolarsi con tradizioni esotiche recando i valori della fratellanza.

Erano presenti all’evento  i vertici della Msc Crociere, Leonardo Massa, Country Manager e Francesco Manco, Sales Account Manager, il comune di Napoli era rappresentato da Nino Daniele, assessore al Turismo. Come special guest  c’era  la poliedrica artista Maria Nazionale, che ha partecipato al Festival di Sanremo 2013 con la bellissima canzone ‘Tenerezza’ scritta da Enzo Gragnaniello. Erano presenti tra l’altro: Antonello Rondi, una icona della canzone napoletana, Francesco Cicchella, musicista e showman, noto al grande pubblico per la sua partecipazione al noto programma di Rai 2 ‘Made in Sud’ , Rosa Chiodo, giovane artista, che vanta importanti partecipazioni al ‘Premio Mia Martini’ ed al festival di Castrocaro, ma anche tanti personaggi della cultura.

La canzone napoletana non solo sarà la protagonista di questo evento ma assieme ad essa si ci abbineranno tutti i campi della produzione artistica e culturale partenopea, tanto da far si che si aggiungerà nuova denominazione ‘arte e cultura’ allo storico logo.

Ma alla conferenza stampa era anche presente la console tunisina a Napoli Beya Ben Abdelbaki, che nel suo intervento ha chiesto alla Msc di riprendere lo scalo tunisino del porto della Goulette (Tunisi), la città che ha dato i natali all’attrice Claudia Cardinale, già dalla prossima crociera della musica napoletana, prevista per il mese di ottobre. Immettere anche questa città tra quei suddetti centri della cultura mediterranea accomunati a Napoli.

 

GISPA

 

Precedente Pompei: un cavallo l'ultima scoperta Successivo Salvato clandestino dai CC fa resistenza, condannato e liberato