Presentato il festival “Sorrento Incontra – La luce dei Luoghi”

Un ciclo di appuntamenti, che esploreranno l’arte in tutte le sue forme

 

Redazione – È stato presentato il festival ‘Sorrento Incontra – La luce dei Luoghi’ al Palazzo delle Arti Napoli, un ciclo di appuntamenti, che esploreranno l’arte in tutte le sue forme dal 16 luglio al 30 agosto 2018. 

Alla Conferenza Stampa di presentazione del festival sono intervenuti: Giuseppe Cuomo, Sindaco del Comune di Sorrento, Antonino Giammarino, Dirigente del settore Cultura del Comune di Sorrento, Gaetano Milano, Amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Costanzo Iaccarino, Presidente della Federalberghi Penisola Sorrento, Ferdinando Tozzi, Avvocato, Presidente della Campania Music Commission, Mvula Sungani, Direttore artistico di Sorrento Incontra, Enzo Gragnaniello, Emanuela Bianchini, Francesco Di Bella ed Uanema Orchestra.

L’incontro è stato moderato dal giornalista de l’Espresso, Alfredo d’Agnese.

Un ciclo di appuntamenti, che esploreranno l’arte in tutte le sue forme, animerà l’edizione estiva del festival “Sorrento Incontra – La luce dei Luoghi”, che si svolgerà in diverse location tra le più suggestive della città delle sirene, dal 16 luglio al 30 agosto. Durante la conferenza (in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli), è stato svelato il cast ed illustrato il calendario della manifestazione.

Contestualmente, Enzo Gragnaniello ha presenteto il nuovo progetto con i Solis String Quartet, intitolato “In Viaggio coi Poeti”. Al termine della conferenza, l’étoile Emanuela Bianchini danzerà sull’interpretazione live, da parte di Francesco Di Bella, di “Passione”. L’iniziativa è promossa dal Comune di Sorrento, con la direzione artistica del regista e coreografo, Mvula Sungani, e realizzata in collaborazione con la Fondazione Sorrento e la Federalberghi Penisola Sorrentina, organizzata da Arealive e PdArtmedia. “Sorrento Incontra” è in partnership con importanti istituzioni nazionali ed internazionali come la fondazione ILICA, il Calandra Italian American Institute, la City University of New York e la Campania Music Commission.

 

 

Precedente Al Slow Food protagoniste le amarene dei Colli di San Pietro Successivo ‘Teatri in Blu’, digiunando davanti al mare