Provolone del Monaco, battaglia territoriale vinta

Quello Dop è quello marchiato dal Consorzio di Tutela


Montechiaro piazzetta
Vico Equense – Vinta battaglia territoriale per stabilire se anche un’altra associazione avrebbe dovuto avere il marchio Dop per il Provolone del Monaco, ma è solo quello marchiato del Consorzio di Tutela che ha sede nella frazione Montechiaro.

Questo ha stabilito la sentenza emessa dal collegio giudicante del Tribunale di Napoli che ha messo fine ai sogni di gloria dell’Associazione “Amici del Riavulillo e Provolone del Monaco”, che dieci anni fa aveva tentato di depositare un marchio per poter produrre autonomamente il formaggio stagionato che è molto famoso non solo in Campania, ma anche fuori di essa.

Con la sentenza ora questa associazione non solo deve pagare ottomila euro di spese processuali, fare pubblicare la sentenza su un noto quotidiano nazionale, il divieto assoluto di utilizzare materiali pubblicitari, siti internet e produrre Provolone del Monaco, ed infine, la cosa più importante, quella che le è stata annullata il marchio.

Insomma una vicenda territoriale tutta in quello del comune costiero che vanta, sul proprio territorio comunale, questa famosa produzione di questo tipico provolone. Nessuno del Consorzio di Tutela che ha sede nella frazione Montechiaro, si aspettava questa battaglia da chi altro produceva tale provolone e voleva anche il marchio, che poi voleva andare per la sua strada. Ma alla fine tutto si è risolto a favore di chi fa parte del consorzio, ossia di tutti quei caseifici che si sono aggregati in esso e con il loro lavoro portano avanti una produzione che vanta, e lo vanterà per sempre, di questo marchio Dop che nessun altro potrà utilizzare.

Questo serve anche a chi volesse, in futuro, mettere in atto dei tentativi di contraffazione.

 

GISPA

 

Precedente Costiera sorrentina, politiche 2018, ecco i candidati Successivo ‘Pizza a Vico’, resa nota la terza edizione