Rifiuti recuperati alla Regina Giovanna ed alla Solara

Questo i risultato della seconda giornata dedicata all’ambiente

 

Sorrento – Conclusa la seconda giornata dedicata all’ambiente organizzata dall’assessorato all’ambiente del Comune di Sorrento e dalla società Penisolaverde. Dopo l’esposizione dagli studenti dei due istituti scolastici delle scuole medie sorrentine, svolta ieri mattina lungo il Corso Italia dei loro prodotti realizzati durante i percorsi scolastici con la società Naturalmente. Questa mattina si è svolta un impegnativa giornata ecologica con pulizia a terra dei Bagni della Regina Giovanna e della scogliera della Solara con la partecipazione di una delegazione dei partecipanti ai corsi realizzati con i ragazzi delle scuole medie sorrentine, all’interno della campagna Let’s Clean Up Sorrento congiuntamente alla delegazione Sorrentina di Marevivo. Inoltre, grazie all’intervento del battello spazzamare messo a disposizione dall’Area marina protetta Punta Campanella, il tutto coordinato dalla guardia costiera guidata dal capitano Enrico Staiano del Locamare di Sorrento, alcuni sub tra cui Antonino Maresca in rappresentanza di Marevivo Campania e Carlo Pane per la Cooperativa Sant’Anna hanno svolto un importante pulizia del tratto di costa tra la Tonnarella e la Regina Giovanna, rimuovendo spezzoni di reti abbandonate, tubolari in ferro, plastica, nasse abbandonate ed un copertone di camion. Il tutto successivamente è stato prontamente portato nella discarica grazie alla società Penisolaverde. Ora fari puntuti su domani dove il gruppo di apneisti del Team Poseidon ed alcuni membri dell’associazione Jacque Cousteau svolgeranno una pulizia dei fondali sia dentro che fuori le scogliere della spiaggia San Francesco in collaborazione con il Comune di Sorrento, Guardia Costiera ed Area marina protetta Punta Campanella.

“Continuano senza sosta le attività volte al rispetto dell’ambiente ed al monitoraggio dell’ecosistema marino – conferma Luigi di Prisco, consigliere comunale delegato all’Ambiente ed alla Risorsa mare -. Oggi, abbiamo realizzato grazie a tutti coloro che hanno partecipato, un brillante recupero dei rifiuti abbandonati in un tratto di costa molto suggestivo che va dalla Tonnarella alla Regina Giovanna. Le attività sia di promozione ambientale che quelle legate alle pulizie dei fondali proseguiranno fino a fine estate affinché il nostro mare possa essere sempre più blu”.

 

Precedente Tre giorni dedicati all’ambiente, al territorio ed alla risorsa mare Successivo Massa Lubrense corre ai ripari sulla sicurezza delle strade