A Sant’Agata sui due Golfi Padre Raniero Cantalamessa

Avrà un incontro aperto con il pubblico

 

Massa Lubrense – Il famoso frate francescano e volto noto televisivamente avrà un incontro aperto con il pubblico nella frazione massese di Sant’Agata sui due Golfi.

Questo si svolgerà il giorno 28 giugno alle ore 17,30 nella Casa della Madonna sita nella frazione massese, gestita dalle  Ausiliarie della Madonna, ordine fondato da Padre D’Aria, che ottennero il riconoscimento giuridico in data 8 novembre 1963, con il coordinamento del professore Ciro Romano, loro delegato per le attività esterne ed istituzionali.

La Casa della Madonna venne edificata da Padre Francesco Saverio D’Aria nei cui pensieri il carattere primo del suo istituto doveva essere la destinazione ai poveri, essa sorge su un terreno brullo e scosceso che  venne dato gratuitamente dalla signora Maria Cacace. Per finanziare l’opera Padre D’Aria volle che il primo simbolico contributo venisse da coloro a cui la casa era destinata: i figli dei senzatetto. Il cantiere aprì nel 1955 alla presenza del Ministro del Bilancio e futuro Capo del Governo Adone Zoli che, con la sua famiglia, era a villeggiare a Sant’Agata, ed altri sostenitori del progetto furono il Ministro Silvio Gava e l’Arcivescovo di Sorrento S.E. Monsignor Carlo Serena. Nonostante che le formalità burocratiche ne fermassero per qualche breve tempo i lavori, le difficoltà del trasporto dei materiali, acqua compresa, ed al reperimento dei fondi necessari, la casa fu agibile dal 1957. La proprietà degli immobili venne intestata alle Ausiliarie della Madonna.

Padre Raniero Cantalamessa, dell’ordine dei Frati Minori Cappuccini, già professore ordinario di Storia delle origini cristiane e Direttore del Dipartimento di scienze religiose dell’Università del Sacro Cuore di Milano, è stato membro della Commissione Teologica Internazionale dal 1975 al 1981 e, per dodici anni, membro della delegazione cattolica per il dialogo con le Chiese Pentecostali.

Lasciò l’insegnamento per dedicarsi a tempo pieno al ministero della Parola. È stato nominato da Giovanni Paolo II Predicatore della Casa Pontificia nel 1980 e confermato in tale carica da Benedetto XVI nel 2005. In questa veste detta ogni settimana, in Avvento e in Quaresima, una meditazione in presenza del Papa, dei cardinali, vescovi, prelati e superiori generali di ordini religiosi. Ha ricevuto la Laurea Honoris Causa in Giurisprudenza all’Università Notre Dame di South Bend (Indiana), in Scienze della comunicazione all’Università di Macerata e in Teologia all’Università Francescana di Steubenville (Ohio).

Oltre i libri scientifici scritti come storico, ne ha pubblicato numerosi altri di spiritualità, frutto della sua predicazione alla Casa Pontificia, tradotti in una ventina di lingue.

Il Sabato sera dal 1994 al 2009, su Rai Uno ha tenuto la rubrica di spiegazione del vangelo della Domenica ‘Le ragioni della speranza’.

Il 18 luglio 2013 è stato confermato da papa Francesco nell’ ufficio di Predicatore della Casa Pontificia.

 

GISPA

 

Precedente Fa scandalo in strada 39enne nudo Successivo SS 163 Amalfitana, la riapertura, il 28 giugno