Scosse telluriche in Campania: Montella e Ricigliano

Entrambe sono state registrate dalla Sala Sismica INGV-Roma (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), la prima di magnitudo 2,1 e la seconda 3,0, a distanza di di circa 18 ore

Redazione – Si sono verificate delle scosse telluriche in Campania, a Montella e Ricigliano.

Entrambe sono state registrate dalla Sala Sismica Ingv-Roma (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), la prima di magnitudo 2,1 e la seconda 3,0, a distanza di circa 18 ore l’una dall’altra.

La scossa registrata a Montella ha avuto una magnitudo ML 2.1, è avvenuta in una zona a 7 chilometri a sud del centro abitato e ad una profondità di 10 chilometri, ed i sismografi l’hanno registrata alle ore 23,18. Il movimento tellurico non ha causato alcun problema agli edifici, ma è stata avvertita ai piani alti delle abitazioni.

La seconda scossa, a Ricigliano, ha avuto una magnitudo 3,0 ed è stata rilevata dai sismografi dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, alle 17.07 circa, ha avuto il suo epicentro a una profondità di 5.5 km. La scossa è stata avvertita leggermente dalla popolazione locale, ma fortunatamente non sono stati segnalati danni a persone o cose.

GiSpa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.