Sornione Sorrento, colpisce ed allunga

Superato un duro Audax Cervinara ed in classifica cinque punti sulle seconde

 L'immagine può contenere: stadio e spazio all'apertoSorrento – E’ stata dura, ha sofferto ma un sornione Sorrento colpisce al momento giusto, supera un duro ed ostico Audax Cervinara ed allunga in classifica con cinque punti sulle seconde.

Alla rete dell’imbeccato verticalmente Fusco risponde il marpione Cifani, prendendosi un fallo in area con il rigore trasformato da Gargiulo e chiude il conto la prepotente testa dell’ex Calabrese che condanna un Cervinara che si è dimostrato in palla e che ha creato delle finalizzazioni neutralizzate magistralmente da Munao.

Forse fino ad oggi possiamo dire che è stata la gara più dura che i rossoneri hanno affrontato con un avversario che è venuto al Campo Italia per giocarsi la sua gara senza sbavature, che ha avuto un bel possesso palla giocandola di più a terra, è passato in vantaggio ma poi il fulmine a cielo sereno del Sorrento lo colpisce. Infatti uno tra i più esperti calciatori rossoneri ci mette lo zampino inducendo Pepe Felice a commettergli fallo appena entrato in area, dal dischetto realizza freddamente il capocannoniere della squadra Gargiulo. I costieri non si scompongono, anche se c’è ancora qualche sofferenza, e chiudono la saracinesca con l’imbeccata prepotente di testa di Calabrese che finalizza un calcio d’angolo battuto da Pepe Marco

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

La gara – PRIMO TEMPO

Osservato un minuto di silenzio per la dipartita dell’ex allenatore della nazionale Azeglio Vicino.

3’  S  Colpo di testa diagonale di Cifani da centro area su angolo dalla destra di Pepe M, ma nulla di fatto.

9’  AC  Svirgola il rinvio Raimondi e ne approfitta Russolillo che imbecca Colarusso che dal limite innesca la palla rasoterra che va larga di 3 metri.

14’  AC  0-1  Zerillo verticalizza in area per l’accorrente Fusco che con un tocco felpato a pallonetto supera Munao in uscita.

18’  AC  Ancora in auge Colarusso e stavolta di testa ma la sua sfera è alta.

26’  AC  Zerillo in velocità imbecca Befi che decentrato innesca un rasoterra messo in corner dall’estremo rossonero in uscita.

31’  AC  Ci prova Colarusso da 25 metri circa ma la sua finalizzazione sfiora di poco l’incrocio.

32’  S Vitale al volo dai 18 metri ma la palla è larga.

40’  AC  Russolillo al volo impegna Munao che si supera respingendo con i pugni l’insidia.

41’  AC  Botta alta di Fusco e l’estremo sorrentino respinge ancora.

42’  S  Tiro cross di Vitale dopo un angolo e Bruno respinge la sfera.

44’  S  1-1  (rig)  Appena entrato in area sulla destra Cifani subisce in fallo da Pepe Felice che lo atterra e l’arbitro su segnalazione del primo assistente concede la massima punizione che Gargiulo non fallisce spiazzando Bruno.

Prima frazione con un Audax Cervinara che batte cassa con squadra alta, aggressiva sull’uomo, ma che giostra bene a terra la sfera non facendo fare il proprio gioco al Sorrento che in qualche fase va in affanno ma chiude bene grazie al suo estremo. Poi zitto zitto i rossoneri ci mettono uno zampino pesante ed arrivano al pareggio.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

SECONDO TEMPO

8’  AC  Palla alta di Russolillo dalla sinistra.

25’  AC  Sempre Colarusso ci prova dalla lunga distanza con una sfera a scendere che sfiora di poco il set.

26’  AC  Palla decentrata di Befi che è parata.

29’  AC  Testa di Taddeo e salva sulla linea di testa Calabrese.

29’  S  Gargiulo palla fil di traversa dal limite di poco alta.

36’  S  Decentrato Gargiulo in area ma la sua palla non va a buon fine.

37’  S  2-1  Pepe batte in altro angolo con la palla lunga e Calabrese di prepotenza colpisce la sfera ad incrociare e batte Bruno sul palo lungo.

Una ripresa ancora con un Audax che non molla e tenta di riportarsi in vantaggio sempre con il suo buon giro palla a terra, ma i costieri lo tengono bene a bada anche se corrono qualche affanno dopo che mister Guarracino opera dei cambi per apportare qualche forza fresca, anche perché qualche scelta non era azzeccata. Ma alla fine quello che conta sono i tre punti che fanno allungare in vetta alla classifica di ben cinque punti poiché l’Agropoli è battuto con un tris dal San Vito Positano.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Novantunesimo – Non è stata una gara facile e mister Guarracino lo sottolinea, perché “è importante la vittoria contro una squadra forte ed importante come il Cervinara che secondo me e quella migliore e l’ho detto all’inizio del campionato e posso dire che anche oggi meritava qualcosa in più”. Ammette che “sono partiti nel primo tempo bene ed hanno giocato meglio di noi, ho sbagliato qualche scelta iniziale, poi ho provato a correggerla durante la partita. Siamo stati bravi e fortunati perché disponiamo di un portiere che si chiama Munao che in 30 partite mette qualcosa in più ed io l’ho ringrazio e ringrazio tutti quelli che ci permettono di avere una squadra organizzata e per avere la meglio su di noi devono disputare una gara come l’ha giocata il Cervinara”. Comunque “fortunatamente per noi la palla decisiva è capitata ad un bravo colpitore di testa. Abbiamo pareggiato prima che finisse il primo tempo, così mentalmente siamo andati al riposo differentemente. Li abbiamo dunque aspettati e la gara di attesa era anche dovuta alla posizione di classifica. Onore al Cervinara e ringrazio i miei ragazzi per aver dato molto a questa maglia ed a questa squadra”.

Alla fine è bene quello che finisce bene, dopo una gara al cardiopalma fino al 95’. E nel weekend si va a Castel San Giorgio in un’altra gara alquanto ostica contro una squadra che è in buona vena.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2017-18 – GIRONE B – 20^ GIORNATA – 5^ RITORNO

SORRENTO 1945 – AUDAX CERVINARA   2-1

Goals: pt – 14’ Fusco (AC), 44’ Gargiulo (S, rig); 37’st Calabrese (S).

SORRENTO (3-5-2): Munao; Raimondi, Calabrese, Guarro; Di Ruocco, Masi (30’pt Vitale), Pepe M, Sogliuzzo (19’st Bozzaotre), Matino (21’st Rizzo); Cifani (13’st Evacuo), Gargiulo (39’st Cretella).

A disp: Leone, Di Gregorio.   Allen: Antonio Guarracino.

AUDAX CERVINARA (4-4-1-1): Bruno; Furno, Taddeo, Pepe F (44’st Ciampi), Dragone; Zerillo, Fusco (38’st Petrone), Calandrelli, Russolillo; Colarusso; Befi.

A disp: De Luca, Casale, Della Concordia, Saginario, Quattrocchi.   Allen: Pasquale Iuliano.

Arbitro: Alessio Marra di Mantova.

Assistenti: Gino Passaro (Salerno) – Alessandro Izzo (Torre del Greco).

Ammoniti: 44’pt Gargiulo (S); 46’st Ciampi (AC).

Note: giornata quasi serena, 16°; erba sintetica sufficiente; spettatori 500 circa (70 circa da Cervinara).

Angoli:  4-4.  Recupero: 1’pt e 5’st.

L'immagine può contenere: una o più persone

Le foto a corredo dell’articolo sono di Giuseppe spasiano

 

GISPA

 

Precedente Alla scoperta della cerchia muraria di Sorrento Successivo Sant'Agnello, tonfo in Irpinia