Sorrento col botto: Sant’Agnello ko e primo posto

Battuti gli ostici santanellesi nel derby ed agguantato l’Agropoli fermato dal San Vito Positano

 L'immagine può contenere: spazio all'aperto

 

Sorrento – Non è stato facile per il Sorrento aver ragione in una gara come il derby di un ostico e ben disposto Sant’Agnello che però va ko ed è raggiunto il primo posto in coabitazione con l’Agropoli, fermato in casa dal San Vito Positano.

Un derby dopo un altro e non è stato facile mettere la squadra del presidente Negri in riga, poiché si e disposta con il modulo quasi uguale a quello dei rossoneri, in poche parole entrambe giocavano a specchio, ed ha saputo imbrigliare i sorrentini cercandoli di non farli giocare palla a terra, e nella prima frazione ci sono riusciti ma fino ad un certo punto. Però la squadra di mister Guarracino prese le dovute contromisure e cercando di sbagliare meno in qualche fase di gioco, anche per qualche caparbietà, in cinque primi ha risolto la pratica biancazzurra nella ripresa e poi ha guadato gli ospiti e per poco non è andata a segno per la terza volta. Il Sant’Agnello ha ben chiuso i varchi nei momenti cruciali macinando una gran mole di gioco, in Serrapica aveva il suo regista davanti alla difesa che innescava il gioco per gli attaccanti, ma di costrutto ha avuto solo una palla gol sventata dall’estremo sorrentino.

L'immagine può contenere: una o più persone, stadio e spazio all'aperto

La gara – PRIMO TEMPO

4’  SO Angolo di Pepe e spizzata di testa di Lombarder con Sogliuzzo che metteva largo di testa.

7’  SO  Discesa di Di Ruocco sulla fascia destra e cross per l’accorrente Sogliuzzo che in tuffo colpiva di testa mandando la sfera alta.

27’  SO  Ancora in auge Di Ruocco sulla fascia destra che innescava indietro l’accorrente Pepe il cui destro al volo era deviato di poco in corner.

35’ SA  Conclusione dalla lunga distanza di Panariello, Munao non trattiene, Lauro arriva sulla corta respinta ma non inquadra la porta perché la sfera è messa in angolo dall’estremo sorrentino.

40’  SO  Guarro batte una punizione dal limite dell’area con la sfera a girare sulla barriera che è parata con il volo classico da Zurino.

43’  SO  Dalla destra Pepe batte l’ennesimo corner sul palo destro di Zurino ma Guarro di testa finalizza alto.

Il Sorrento in avvio non riesce a trovare il giusto varco poiché non riesce a giocare palla a terra ed in qualche caso si affida a qualche rilancio, ma quando aziona sulla fascia destra con Di Ruocco sono guai per la difesa santanellese che vacilla non poco, ma ci mette una pezza. Il Sant’Agnello si chiude bene ma ne spende in energie per la mole di gioco svolta, tenta di abbozzare qualche azione ma una sola arriva verso la porta rossonera.

L'immagine può contenere: una o più persone, stadio e spazio all'aperto

SECONDO TEMPO

13’  SO  1-0  Dalla fascia sinistra Matino da fondo campo mette in area una palla che è colpita di piatto da Di Ruocco ad incrociare che folgora un proteso Zurino alla sua destra.

16’  SO  Stavolta Di Ruocco fa da rifinitore indietro per Cifani in area, ma il suo destro al volo è parato di piede dall’estremo biancazzurro.

18’  SO  2-0  Cifani conquista palla di forza sulla tre quarti su De Stefano e si invola verso il limite dell’area, aprendo a sinistra per un solitario Gargiulo che infila Zurino sul palo destro.

46’  SO  Matino affonda in area e quasi da fondo campo innesca un rasoterra che è sventato di piede dal portiere santanellese.

49’  SO  Altra punizione sulla sinistra dal limite battuta di destro da Pepe con palla a scavalcare la barriera ed anche di poco la traversa.

In cinque minuti il Sorrento chiude l’ostica pratica di un Sant’Agnello che non ha sfigurato, volendo riaprire la gara ma ha cavato poco, ma che in varie fasi con falli tattici riusciva a spezzare il ritmo dei rossoneri che lo hanno ben guadato e per poco non triplicavano.

Mister Guarracino lascia in fretta lo stadio Italia perché aveva un appuntamento e non rilascia delle dichiarazioni, ma dal suo volto traspare che c’è un’evidente soddisfazione per aver dapprima battuto in un derby che era non facile da giocare contro il Sant’Agnello, e poi di aver raggiunto in vetta l’Agropoli. Ma si sa che egli alla vetta della classifica ci pensa poco, quello che vuole e che i suoi si concentrino partita dopo partita.

L'immagine può contenere: una o più persone, stadio e spazio all'aperto

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2017-18 – GIRONE B – 18^ GIORNATA – 3^ RITORNO

SORRENTO 1945 – SANT’AGNELLO   2-0

Goals: st – 13’ Di Ruocco,18’ Gargiulo.

SORRENTO (3-5-2): Munao; Raimondi (6’st Matino), Calabrese, Guarro; Di Ruocco, Lombarder (12’st Masi), Pepe, Vitale, Rizzo; Sogliuzzo (10’st Cifani, 39’st Fiorentino), Gargiulo (48’st Di Gregorio).

A disp: Leone, Mozzillo.   Allen: Antonio Guarracino.

SANT’AGNELLO (3-5-1-1): Zurino; Buonomo, Cappiello (21’st Di Giulio Cesare), Palladino (29’st Ferro); Vanacore (15’st Marino), Veniero, Serrapica, Panariello (25’st Vacca), De Stefano; Nocerino; Lauro (25’st Zarrella).

A disp: Stinga, D’Esposito.   Allen: Francesco Nardi.

Arbitro: Giovanni Guarnieri di Battipaglia.

Assistenti: Gianluca Caianiello (Napoli) – Annalisa Moccia (Nola).

Ammoniti: pt – 16’ Lombarder (S), 21’ pepe (SO), 36’ Palladino (SA); st – 16’ Masi (SO), 48’ Buonomo (SA).

Note: giornata variabile, 18°; erba sintetica sufficiente; spettatori 450 circa (70 circa da Sant’Agnello).

Angoli:  8-1.  Recupero: 1’pt e 4’st.  Falli fatti: 5-13.  Fuorigioco: 0-0

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Le foto a corredo dell’articolo sono di Giuseppe Spasiano.

 

GISPA

 

Precedente Suda, lotta e vince la Folgore Massa Successivo Ottimo punto del San Vito Positano con la capolista