A Sorrento la grande danza protagonista, Danzanetwork

Gemellaggio culturale tra l’Accademia Nazionale di Danza Albanese Shkolla e Baletit e Sorrento Incontra Lab

 mvula_sungani_physical_dance_emanuela_bianchini_etoile_sorrento_incontra_danzanetwork.jpeg

Sorrento – La grande danza protagonista in una due giorni, con performance, seminari e incontri, quella in programma domani 10 e domenica 11 marzo, presso la sala Tasso del Palazzo Municipale di Sorrento.

Ospite d’onore della kermesse, dal titolo “Danzanetwork”, sarà l’Accademia Nazionale di Danza Albanese Shkolla e Baletit, in una sorta di gemellaggio culturale tra la prestigiosa istituzione albanese e Sorrento Incontra Lab, il centro di produzione multidisciplinare della penisola sorrentina.

L’evento, coprodotto da Crdl e da Arealive, rientra infatti nella programmazione di Sorrento Incontra – M’Illumino d’Inverno, la rassegna che si avvale della direzione artistica di Mvula Sungani, promossa dal Comune di Sorrento guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo ed organizzata dall’assessorato agli Eventi con il coordinamento del dirigente del Settore Cultura, Antonino Giammarino.

Momento clou della manifestazione sarà sabato 10 marzo, alle ore 19, con un galà che vedrà ospiti l’étoile internazionale Emanuela Bianchini accompagnata da Damiano Grifoni, Denys Ganio (già étoile del Balletto di Marsiglia di Roland Petit), Blerina Arbana, direttrice dell’Accademia Nazionale di Danza Albanese Shkolla e Baletit, Adela Mucollari, prima ballerina del teatro dell’Opera di Tirana, accompagnata da Anxhelo Mucollari, dai solisti della Mvula Sungani Physical Dance, dalle allieve della Shkolla e Baletit e da una selezione di ballerini delle migliori scuole di danza della penisola sorrentina.

Il pomeriggio del 10 e dell’11 marzo, di terranno inoltre dei seminari aperti di Danza Classica e Physical Dance dedicati ai giovani danzatori della terra delle sirene: un momento voluto per tracciare un percorso capace di radicare la grande danza sul territorio e per offrire un servizio socio-culturale permanente con possibilità di incontro e di sviluppo collettivo.

Precedente 5 progetti da Sorrento per la Piattaforma i.Ter Campania Successivo La Delegazione dell’Ambasciata argentina accolta a Sorrento