Tosta a morire la Polisportiva Sorrento

Sconfitta a Scafati per qualche tiro libero sbagliato ma nel complesso va bene

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport, campo da basket e scarpe
Foto tratta dal diario di Facebook della Givova Scafati, free basketball

 Redazione – E’ stata una Polisportiva Sorrento dura a morire in quel di Scafati che ha rimediato una sconfitta per qualche tiro libero sbagliato ma nel complesso va bene.

La squadra della coach Balsamo non molla fino alla fine ma le su ragazze forse devono fare qualche mea culpa su qualche tiro libero, che proprio nel momento a favore sono a sfavore, infatti dalla lunetta le sorrentine non riescono a centrare il canestro ma solo il ferro. Davvero da un lato fa rabbia perché anche se le scafatesi prendevano vari punti di distanza le costiere quando innestavano la marcia, ci mettevano anima, cuore e grinta ed arrivavano quasi a pochissimi punti di distacco (3).

Contro la capolista le biancazzurre le fanno vedere qualche bel sorcio rosso, perché soffre l’attività al rimbalzo dell’ex Errico, che risponde colpo su colpo alla Čičić ed alla Ottaviani (8-6). Scafati chiama sospensione ed al rientro piazza un break di 8-0 propiziano con la Čičić e la Iozzino dai 6,75 (16-6). Infine ancora la Ottaviani a segnare dall’angolo il 23-11, con cui si conclude la prima frazione.

Alla ripresa delle ostilità la Polisportiva si rimbocca le maniche e cerca di rifarsi sotto con la De Luca che ricuce il gap fino a -6 (28-22). Ma la Givova Ladies non si scompone  e ricaccia subito indietro le avversarie con le bombe della Iozzino e della Čičić. Si torna così negli spogliatoi con il punteggio fermo sul 36-25.

Le costiere in qualche fase peccano nel non far ripartire con una certa velocità il cosiddetto “contropiede” che potrebbe essere fatale per la difesa neroarancio, ma questo non le ferma al ritorno sul parquet, perché si tenta una nuova rimonta ai danni delle padrone di casa. La De Luca e la Errico trovano spesso la via del canestro e mettono di nuovo alle corde Scafati (42-36). Le costiere ci credono e proprio allo scadere vanno ancora a bersaglio con la De Luca, che riduce lo strappo ad un solo possesso pieno (49-46).

Le sorrentine credono che posso tenere bene testa alla capolista e ci riescono perché proseguono le difficoltà delle locali ad attaccare la zona delle viaggianti. In difesa però la Givova Ladies regge e mantiene comunque un po’ di vantaggio sulla Polisportiva Sorrento (55-50) a 5’31’’. Ma il nervosismo pervade le scafatesi, ma le costiere non ne approfittano sbagliando troppi tiri liberi (1/6 sul 58-54). Questo handicap alla fine costa un po’ caro perché la Iozzino dalla lunga distanza insacca la sesta tripla della serata (61-55 a 1’38’’), mentre la Sapienza e la Čičić completano l’opera.

CAMPIONATO PALLACANSETRO SERIE B/FEMMINILE – GIRONE UNICO – 12^ GIORNATA – 5^ RITORNO

GIVOVA LADIES SCAFATI-HERTZ POLISPORTIVA SORRENTO 66-58

Parziali: 23-11, 36-25, 49-46

GIVOVA LADIES SCAFATI: Sicignano 2, Iozzino 20, Busiello 2, Porcu 5, Sapienza 7, Ottaviani 8, Serra, Baglieri, Bellotti n.e., Čičić 22, Di Michele n.e..   Coach: Ottaviano

HERTZ POLISPORTIVA SORRENTO: G. Cacace, Scala 3, Siano n.e., Facelgi n.e., De Luca 19, Braida 3, R. Cacace 11, Errico 16, Parlato 4, Borgongino 2, Staiano, Di Palma n.e..

Coach: Balsamo

1° Arbitro: Chiara Melchionda (Avellino).  2° Arbitro: Simone Argenio (Mercogliano).

Segnapunti: Laura Fiore (Scafati).  Cronometrista: Matteo Liverani (Pagani).

24 secondi: Marco Desiderio (Scafati).

 

GISPA

Precedente Costa d’Amalfi, dura sconfitta da digerire Successivo Costiera sorrentina, politiche 2018, ecco i candidati