Meta, il Comune invita la turista inglese stuprata

Il sindaco Giuseppe Tito dice a chiare lettere di testimoniare solidarietà alla vittima difendendo l’onore del paese

 

 Meta – Il Comune invita la turista inglese stuprata per testimoniarle solidarietà difendendo l’onore del paese, questo dice il sindaco Giuseppe Tito dice a chiare lettere.

Dopo tutto quello che è successo, che ne hanno parlato sia la stampa cartacea che quella via web che a livello televisivo, anche internazionale, diciamo che ci sarebbe voluta una riabilitazione della cittadina costiera ed ecco che il primo cittadino è sceso in campo. E lo farà, con ogni probabilità, nel consiglio comunale che si volgerà il 23 maggio invitando la donna a ritornare, mentre i componenti del consiglio comunale esibiranno un fiocco di colore rosso. L’albergo dove si è svolto lo stupro intanto va avanti e dopo tutto il clamore che ha suscitato il caso, non registra disdette da parte dei turisti, anzi l’ospitalità non può essere intaccata da questa vicenda vergognosa e si invita la donna 50enne del Kent a ritornare perché si vuole dimostrare che sono persone perbene.

 

GISPA

 

Precedente Sant’Agnello riscalda i motori per le elezioni comunali 2018 Successivo "Premio Capo d'Orlando", 20^ edizione: riconoscimento al Nobel Venkatraman Ramakrishnan