Piano di Sorrento, svolta Tributi: arriva un nuovo sistema per notifiche digitali

L’Assessore Anna Iaccarino: “Riduciamo disguidi e ci avviciniamo ai cittadini”

È attivo da oggi il Servizio Notifiche Digitali SEND, tramite il quale è possibile ricevere istantaneamente e con comunicazioni aventi valore legale, le notifiche digitali degli accertamenti dei tributi comunali da parte del Comune di Piano di Sorrento. Si tratta di una svolta importante divenuta realtà grazie alle risorse derivanti dal PNRR. Questo sistema rende più semplice, efficiente, sicura ed economica la notificazione con valore legale di atti amministrativi.

SEND si affianca all’ordinario procedimento analogico e che consente di ricevere, gestire e pagare gli accertamenti tributari direttamente online sulla piattaforma o dall’app IO.

Per i cittadini di Piano di Sorrento, dunque, ci sono numerosi vantaggi. Innanzitutto c’è la convenienza: il recapito delle notifiche in digitale comporta minori costi di notificazione e spedizione. Ci sono benefici anche di tempo, senza più attese o code per il ritiro delle comunicazioni cartacee. Oltre a ciò si aggiungono vantaggi in termini di sostenibilità con la riduzione del consumo di carta e le emissioni per il trasporto. Vi è poi un beneficio in termini di spazio, vista la possibilità di scaricare e archiviare gli atti in digitale senza doverli stampare.

L’Assessore, avv. Anna Iaccarino, che detiene anche la delega ai Tributi, ha sottolineato: “L’adesione al sistema SEND rappresenta per l’intera comunità di Piano di Sorrento una tappa importante nel processo di digitalizzazione necessario per il miglioramento dei servizi offerti dalla nostra Città. Con questa novità dimostriamo di aver compiuto un piccolo passo verso l’obiettivo di avvicinare la pubblica amministrazione ai cittadini. Il sistema consentirà di ottenere agevolazioni per l’invio della corrispondenza e la riduzione di possibili disguidi legati a pagamenti e notifiche. In una società sempre più interconnessa e digitalizzata, ci è sembrato opportuno, come Amministrazione, compiere questo ulteriore step che, appunto, va proprio nella direzione di agevolare la corrispondenza, di snellire le procedure, di guadagnare tempo e, non ultimo, ridurre i costi. Fondamentale come sempre il lavoro dei nostri uffici”.

Per ricevere le notifiche è necessario essere in possesso di un domicilio digitale, cioè di un indirizzo PEC, presente già nei registri pubblici come INAD (l’indice nazionale dei domicili digitali) o accedere direttamente a SEND con SPID o CIE dal sito https://notifichedigitali.pagopa.it/ e comunicare l’indirizzo digitale scelto.

In alternativa i cittadini potranno attivare il servizio su App IO al sito https://io.italia.it/, in modo da essere informati della presenza di una notifica tramite un avviso di cortesia, da cui visualizzare l’atto e pagare contestualmente eventuali importi dovuti.

In assenza di una pec o dell’app Io, è possibile comunicare, accedendo a SEND, un recapito mail o un numero di telefono cellulare su cui ricevere gli avvisi di cortesia con le istruzioni per accedere a SEND che, poi, si occuperà dell’invio della notifica tramite avviso postale cartaceo.

Va precisato che se non si posseggono recapiti digitali, Pagopa/Send in questa prima fase assicura comunque l’invio tramite raccomandata cartacea anche della copia analogica conforme degli atti notificati. Successivamente invece verrà recapitata la sola notifica.

Per maggiori informazioni su SEND: notifichedigitali.pagopa.it