Meta, rabbia dei cittadini per mancato recapito fatture Wind Tre spa

Alcuni da anni non le ricevono e si trovano con diffide e linea telefonica disattivata

 Meta – Monta la rabbia dei cittadini per mancato recapito fatture Wind Tre spa ed alcuni da anni non le ricevono e si trovano con diffide e linea telefonica disattivata.

Molti cittadini – in particolare abitanti di Meta di Sorrento -, si sono rivolti allo Sportello Adiconsum di Piano di Sorrento in via Bagnulo 18 per lamentare un disservizio che va avanti da tempo con la società Wind Tre spa. In particolare gli stessi riferiscono che da anni non ricevono più per posta la fattura con il conto telefonico da pagare per la propria linea fissa di casa. Sono tanti ed eccessivi i disagi patiti dagli abitanti di Meta ed ovviamente tale disservizio non è tollerabile!

C’è chi – anziano – si trova costretto a compilare un bollettino postale ex novo con dati e importi che gli vengono forniti telefonicamente da operatori della società telefonica contattati ; c’è chi deve recarsi al Tabaccaio con il proprio numero di telefono annotato per adempiere telematicamente al pagamento della fattura non ricevuta; c’è chi ha ricevuto una  raccomandata contenente una diffida da parte della società di recupero crediti a causa dei mancati pagamenti; c’è chi improvvisamente si trova – senza colpa – la linea telefonica disattivata per morosità.

L’utente ha il diritto di ricevere presso l’indirizzo comunicato la fattura di pagamento in forma cartacea. Qualsiasi disguido è addebitabile unicamente alla società Wind e/o agli incaricati che dovrebbero consegnare le fatture per loro conto.

La Carta dei Servizi di Wind recita al punto 2.3.1così: ”Fatturazione del servizio ed invio del Conto WIND. La bolletta telefonica costituisce fattura e Wind la invierà al Cliente con almeno 15 giorni in anticipo rispetto alla data di scadenza dei pagamenti”.

Nella stessa Carta dei Servizi si parla di indennizzo in caso di mancato rispetto dei punti indicati. Adiconsum Penisola Sorrentina ha predisposto ed inviato diversi reclami scritti al fine di indurre la società telefonica in questione a ripristinare il corretto invio della fatturazione con le modalità e i tempi così come previsti da contratto. E’ stato richiesto altresì  l’annullamento di importi richiesti a titolo di ritardato pagamento.

Il passo successivo sarà la segnalazione del disservizio all’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni) al fine di veder finalmente risolta la problematica descritta.

Per qualsiasi chiarimento e per assistenza è possibile rivolgersi allo sportello Adiconsum di Piano di Sorrento il lunedì ed il giovedì dalle ore  17 alle 19.

 

Precedente Sapori e i colori della costiera a Lemon jazz festival Successivo A Capri bellezze al mare, le supermodelle brasiliane Alessandra Ambrosio e Izabel Goulart. FOTO E VIDEO