Progetto “Edward”: 20 pattuglie polstrada in provincia

Una nuova campagna con l’obiettivo di ridurre il numero dei morti e dei feriti sulle strade europee

 

 Redazione – Mercoledì 19 settembre sarà la giornata di questo progetto “Edward” che l’obiettivo di ridurre il numero dei morti e dei feriti sulle strade europee e la polstrada sulle strade della provincia sarà presente con 20 pattuglie.

Questo è un progetto sostenuto dalla Commissione Europea e guidato dal Tispol (European Traffic Police Network) che vuole cercare di dare una svolta per far si che si riduca il numero ei morti sulle strade del vecchio continente. Su tutto il territorio nazionale la Polizia Stradale sulle strade sarà presente con molte pattuglie, ed anche le strade della ex provincia di Napoli, oggi Città Metropolitana, saranno pattugliate da venti auto per controllare il comportamento degli automobilisti. Infatti si vuol raggiungere entro il 2020 la riduzione del 50 per cento dei decessi e delle lesioni stradali entro il 2020 rispetto ai dati del 2010, che sono causati da distrazione, cattive condizioni del veicolo, guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, uso del cellulare sono i principali motivi di incidentalità sulle strade europee.

Nel weekend passato sono stati registrati durante i controlli che 4 conducenti sono stati sorpresi alla guida sotto l’effetto di ebbrezza alcoolica ed uno guidava sotto l’effetto di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti; inoltre, sono stati sottoposti a sequestro 3 veicoli perché sprovvisti dell’assicurazione.

Questo progetto si rivolge anche a ciclisti e pedoni che non hanno un comportamento lineare perché spesso mettono a repentaglio la propria e l’altrui sicurezza ed incolumità.

 

GISPA

Precedente Vico Equense, pari con rimpianto Successivo Sorrento, bimbi rom sfruttati: missiva a Salvini