Su un treno Eav mezzogiorno quasi di fuoco

Si è sviluppato un principio di incendio su un convoglio della linea Napoli-Sorrento

 

Risultati immagini per stazione barra
Stazione di Barra

 Redazione – È stato un mezzogiorno quasi di fuoco su un treno Eav della linea Napoli-Sorrento perché si è sviluppato un principio di incendio.

Non sono stati momenti facili per i viaggiatori che in quel momento erano nel convoglio che partito da Napoli doveva raggiungere Sorrento, perché quando si trovava nella stazione di Barra, alla periferia partenopea, si è avvertito un forte odore di bruciato probabilmente provenire dai freni. Alcuni viaggiatori subito hanno avvertito il personale di bordo del convoglio che lo ha bloccato facendo scendere dai vagoni i passeggeri, tra cui vi erano donne e bambini compresi i turisti che erano diretti tra la Costiera e Pompei. Questo acre odore di fumo che forse proveniva da freni, già era stato avvertito nella stazione di piazza Garibaldi ed era stato allertato il capostazione che poi nella stazione di Barra ha fatto scendere i passeggeri per precauzione.

Dopo sono stati rassicurati e fatti risalire ma quando il treno è arrivato nella stazione di San Giorgio a Cremano, hanno ripreso il viaggio a bordo di un altro convoglio.

Ma di fatti del genere non è la prima volta che accadono, perché solo qualche giorno fa si era sviluppato un incendio su un altro convoglio con i passeggeri costretti a scendere ed incamminarsi lungo i binari.

A quelli odierni è andata bene, anche se sono riusciti a raggiungere Sorrento solo dopo due ore dalla partenza.

 

GISPA

 

Precedente Movida da incubo nella notte Successivo Confermati per tutta l’estate i dispositivi di circolazione