Eav, a Castellammare Terme sarà rimosso rallentamento

Sono finiti i lavori di bonifica per il taglio degli alberi pericolanti ed iniziati quelli del risanamento del costone

 Immagine correlata

Redazione – Sono finiti i lavori di bonifica per il taglio degli alberi pericolanti ed iniziati quelli risanamento del costone sulla tratta Napoli-Sorrento, all’altezza della stazione di Castellamare di Stabia e così sarà rimosso il rallentamento.

Dopo quello che successe nel 2009 quando un pino di alto fusto crollò davanti a un treno che si dirigeva a Sorrento in prossimità della fermata della suddetta ex stazione, non fece feriti tra i passeggeri ma tra il macchinista e capotreno. Infatti entrambi riportarono diverse fratture che si risanarono solo parecchi mesi dopo. Da quel giorno i vigili del fuoco imposero che quel tratto fosse attraversato a 20Km/h.

Lo scorso anno fu messo nero su bianco per un protocollo d’intesa tra Eav e comune di Castellammare di Stabia ed a seguito di ciò oggi si è arrivati ad un accordo secondo cui l’Eav avrebbe provveduto al taglio degli alberi ancora pericolanti sulla sede ferroviaria ed il comune avrebbe provveduto al risanamento del costone con l’applicazione di reti paramassi.

Così l’ente che gestisce la ex Circumvesuviana ha dato termine al suddetto taglio facendo si che il comune stabiese iniziasse la sua opera, e per impostare il cantiere in alta quota l’impresa incaricata dal comune ha utilizzato un elicottero per il trasporto dei materiali occorrenti sul costone.

La stima della durata dei lavori è di 30 giorni, dopodiché il rallentamento che vige da quel lontano 2009 potrà essere rimosso ed i treni potranno percorrere quel tratto con una velocità pi alta dei 20 km/h odierni.

 

GISPA

 

Precedente Piano di Sorrento: tra la biancheria droga, in manette Successivo Parte ‘Sorrento Notte’, il treno sotto le stelle