La Giornata nazionale del Paesaggio nel Museo Georges Vallet

Due gli eventi: uno di poesie e prose e l’altro di una mostra di finissage

 Immagine correlata

Piano di Sorrento – Si svolgerà mercoledì 14 marzo 2018 la Giornata nazionale del Paesaggio nel Museo archeologico ‘Georges Vallet’ si svolgono due eventi: uno di poesie e prose e l’altro di una mostra di finissage.

Alle 10.30 l’incontro con Franco Arminio che presenta ‘Poesie e prose dedicate ai paesaggi italiani’. Arminio, paesologo, scrittore e poeta leggerà poesie e prose dedicate ai paesaggi italiani.
L’idea di fondo è che il guardare sia quasi una forma di terapia, come se il mondo esterno fosse una farmacia. Si tratta di essere percettivi più che opinionisti, il dettaglio più delle astrazioni. Un  percorso poetico che condurrà dagli incantevoli luoghi reali della penisola sorrentina agli ideali giardini fioriti dei mosaici dello splendido ninfeo nel parco di Villa Fondi.
Franco Arminio è nato e vive a Bisaccia e ha pubblicato numerosi libri, tra gli altri, Vento forte tra Lacedonia e Candela (Laterza), Terracarne (Mondadori), Cartoline dai Morti (Nottetempo), Geografia commossa dell’Italia interna (Bruno Mondadori) e Cedi la strada agli alberi (Chiarelettere). Si occupa anche di documentari e fotografia. Come paesologo scrive da anni sui giornali ed in Rete a difesa dei piccoli paesi.  Attualmente è il referente tecnico del Progetto Pilota della Montagna Materana, nell’ambito della Strategia Nazionale delle Aree Interne. Ha ideato e porta avanti La casa della paesologia a Trevico, il festival La luna ed i calanchi ad Aliano.

In questa occasione saranno illustrati dal direttore del Museo, Tommasina Budetta, e dal sindaco, Vincenzo Iaccarino, gli arredi del Museo realizzati con carta riciclata, le cui forme ed immagini rimandano alle collezioni archeologiche esposte. L’iniziativa nasce da una stretta collaborazione tra il Polo museale della Campania ed il Comune di Piano di Sorrento, con il coinvolgimento delle le scuole e delle associazioni culturali del territorio.

Il secondo appuntamento della giornata è in programma alle ore 12.30 con ‘Luci, ombre e acque’.
In occasione del della mostra ‘Luci, ombre e acque’ di Alessandra Giovannoni, verrà presentato il catalogo dell’esposizione,  da Anna Imponente, direttore del Polo museale della Campania e da Tommasina Budetta, direttore del Museo Vallet.
Alessandra Giovannoni è una artista nota per i profondi paesaggi abitati da poche figure essenziali, che si stagliano monumentali nella luce chiara. L’esposizione è stata presentata “..in una cornice quanto mai eloquente – scrive Anna Imponente – quella del museo sorrentino arricchito dallo splendido ninfeo romano situato nei giardini della Villa. .. in cui più suggestivo è l’incontro tra i due mondi, quello della cultura testimoniato dagli elementi figurativi mosaicati e da quelli architettonici e quello naturale, con la vegetazione e gli specchi d’acqua, gli stessi temi che si ritrovano nei paesaggi contemporanei di Alessandra Giovannoni. La sua produzione è incentrata sulla percezione di alcuni luoghi, in particolare della Capitale, prima fissati su dei taccuini come appunti itineranti, poi rielaborati dall’artista..”

 

 

Precedente Grossa frana nella zona di Ponte Orazio Successivo Castiglione-Atrani, anche oggi resta chiusa la strada